6.2 C
Rome
domenica, Maggio 9, 2021

‘Cuore’ Sardegna ad autunno in Barbagia

Must read

Scuola d’Estate: Favorevoli o Contrari?

Tra favorevoli e contrari il piano approvato dal MIUR sulla scuola d'estate fa discutere molto. Ma i dati sono chiari e la...

Sanità in Calabria al centro del manifesto-denuncia del Movimento NOI

Ancora una volta la rete sanitaria della provincia di Cosenza ha fatto flop nel momento più importante in cui il meccanismo già...

A Scuola d’Estate. Approvato il piano Miur 2021.

a cura di Roberto Perri Delegato alla Scuola movimento NOI/ Dal Ministero dell'Istruzione un...

In ascesa la Rete Federativa nazionale “Libertà Civica”

In continua ascesa la partecipazione agli incontri conoscitivi, informativi e formativi del della Rete Federativa nazionale "Libertà Civica" costituita dai Popolari che...

sardegna
Autunno in Barbagia – Aritzo, Sagra delle castagne Foto © Copyright ANSA

Cagliari – Ritorna per il 21/o anno “Autunno in Barbagia”: 32 appuntamenti, a partire dall’1 settembre, nei centri del Nuorese per riscoprire le tradizioni, i colori, i profumi, i saperi, i prodotti e l’enogastronomia del “cuore della Sardegna”. E’ proprio questo il leit motiv di quest’anno, declinato in italiano, inglese (heart) e sarda (coro) e rappresentato da un dolce tipico a forma di cuore. La manifestazione è stata presenta dall’assessora regionale del Turismo, Artigianato e Commercio, , dal presidente della Camera di Commercio di Nuoro, Agostino cicalò, dal presidente dell’Aspen, l’azienda speciale dell’ente camerale, Vincenzo Cannas e dai rappresentanti degli sponsor Moby-Tirrenia, Grimaldi e Banco di Sardegna.
“In tutti questi anni sono stati 55 i Comuni della provincia coinvolti e nel 2017 la manifestazione si arricchisce di quattro nuovi ingressi: Ottana, Ortueri, Oniferi e Orotelli – ha spiegato Cicalò – vorremmo replicare i numeri dello scorso anno quando ci sono state 500mila presenze e 1.600 imprese coinvolte. E’ un evento che produce economia perchè in una sola tappa si incassa quanto si fa normalmente in due mesi di attività. Inoltre basti pensare che il costo dell’iniziativa è di 400 mila euro, ma genera un fatturato complessivo di 9 mln di euro”.
Secondo l’assessora Argiolas, si tratta di “un programma che integra la destinazione balneare: un progetto più strutturato, esempio tipico di quello che si deve fare, per andare verso la destagionalizzazione. Certo, a novembre e dicembre lavoriamo più sul mercato interno ma si spostano risorse – aggiunge – Non è solo un’offerta turistica ma anche un progetto culturale che esalta i territori, con i Comuni dell’interno che si attivano per mesi”.
Cannas dell’Aspen ha, invece, lanciato un appello perchè si continui su questa strada di crescita anche in caso di un eventuale accorpamento tra le Camere di Commercio di Sassari e Nuoro.
Tra le iniziative di promozione, oltre alle pagine sui social network, anche le brochure sui traghetti da e per la Sardegna e le riviste di bordo su Meridiana e EasyJet, oltre all’emissione, per il secondo anno consecutivo, di una carta prepagata dedicata all’evento da parte del Banco di Sardegna.

Fonte ANSA

 

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Scuola d’Estate: Favorevoli o Contrari?

Tra favorevoli e contrari il piano approvato dal MIUR sulla scuola d'estate fa discutere molto. Ma i dati sono chiari e la...

Sanità in Calabria al centro del manifesto-denuncia del Movimento NOI

Ancora una volta la rete sanitaria della provincia di Cosenza ha fatto flop nel momento più importante in cui il meccanismo già...

A Scuola d’Estate. Approvato il piano Miur 2021.

a cura di Roberto Perri Delegato alla Scuola movimento NOI/ Dal Ministero dell'Istruzione un...

In ascesa la Rete Federativa nazionale “Libertà Civica”

In continua ascesa la partecipazione agli incontri conoscitivi, informativi e formativi del della Rete Federativa nazionale "Libertà Civica" costituita dai Popolari che...

Don Carlo De Cardona: i Cattolici Cosentini ricordano il suo impegno

La Città di Cosenza ricorda Don Carlo De Cardona, sacerdote nato a Morano Calabro il 4 maggio 1871, è stato l'apostolo della...