0.7 C
Rome
mercoledì, Novembre 30, 2022

Migranti, Silvio Berlusconi: bomba sociale pronta a esplodere

Must read

Marilyn Monroe moriva 60 anni fa. Era la diva delle dive

Evocata da Kim Kardashian, e' tornata a vivere in maggio al Gala del Met, mentre un ritratto...

Giuseppe Ciacco (PD): il nuovo Ospedale si farà a Cosenza.

Si è tenuto sabato 30 luglio a Cosenza il convegno del dedicato alla Sanità divenuta in Calabria...

Nancy Pelosi attesa a Taiwan, Usa-Cina mobilitano le forze armate

(askanews) – Gli Stati Uniti hanno avvertito la Cina di non rispondere con provocazioni militari all’attesa vista...

Pelosi a Taiwan: “Per la democrazia”. Pechino: ‘Provocazione’

(askanews) – La vista della delegazione del Congresso statunitense a Taiwan è in linea con l’impegno statunitense...

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi

(askanews) – I migranti in Italia sono “una bomba sociale pronta a esplodere”. Lo ha detto il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, intervistato al Tg5. “Quella dell’immigrazione – ha spiegato – è una questione urgentissima. Con noi al governo nel 2012 sbarcarono in Italia 4.400 migranti, lo stesso numero sbarcato in un week end la scorsa estate. Invece con i quattro governi della sinistra ne sono arrivati 170 mila nel 2014, 153 mila nel 2015, 181 mila nel 2016 e 119 mila nel 2017. Il risultato è che oggi in Italia si contano almeno 630 mila migranti di cui solo il 5% ha il diritto di restare da noi perchè rifugiati. Gli altri 600 mila rappresentano una bomba sociale pronta a esplodere perchè non vivono che di espedienti e di reati”.

Per il leader azzurro “un governo italiano che fosse autorevole e ascoltato dovrebbe esigere dall’Europa di mettere in campo il proprio peso politico ed economico in tre modi: stipulare trattati con i Paesi del Nordafrica per impedire gli imbarchi dei migranti; stipulare altri trattati con i Paesi di origine dei migranti perchè accolgano indietro i migranti che dovremo rimpatriare; e poi è indispensabile dar vita a un grande piano Marshall per l’Africa affinchè possa nascere e svilupparsi nei Paesi africani più arretrati un’economia che garantisca ai nativi posti di lavoro. Per ottenere tutto questo occorre che l’Italia, che oggi a Bruxelles e nel mondo non conta niente, torni a contare come quando al governo c’eravamo noi”.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Marilyn Monroe moriva 60 anni fa. Era la diva delle dive

Evocata da Kim Kardashian, e' tornata a vivere in maggio al Gala del Met, mentre un ritratto...

Giuseppe Ciacco (PD): il nuovo Ospedale si farà a Cosenza.

Si è tenuto sabato 30 luglio a Cosenza il convegno del dedicato alla Sanità divenuta in Calabria...

Nancy Pelosi attesa a Taiwan, Usa-Cina mobilitano le forze armate

(askanews) – Gli Stati Uniti hanno avvertito la Cina di non rispondere con provocazioni militari all’attesa vista...

Pelosi a Taiwan: “Per la democrazia”. Pechino: ‘Provocazione’

(askanews) – La vista della delegazione del Congresso statunitense a Taiwan è in linea con l’impegno statunitense...

Istituita la “Scorta Civica” per Nicola Gratteri. Venerdì il primo sit-in a Catanzaro.

È stata istituita la “Scorta Civica” per il procuratore Nicola Gratteri. L’idea nasce da gruppi di professionisti dei vari settori del vivere...